Comune di Cisliano (MI)

1 ottobre 2010

Consiglio Comunale del 30 Settembre 2010
lettura data dal Sindaco




In qualità di Assessore alla Pubblica Istruzione esprimo il più alto sdegno di fronte ad un infamante quanto bieco accadimento che i cittadini di Cisliano hanno potuto apprezzare stamattina in tutta la sua abominevole realtà. A fronte di una notizia resa nota dalla stampa, l’atteggiamento di individui che lontani anni luce dalla capacità di accostarsi su piani di civile confronto e sempre pronti a strumentalizzare vicende personali, ha fatto sì che si sia potuto realizzare un infamante volantinaggio per le vie del paese. Arrancando nel loro abituale habitat, armati dalla più disinvolta mancanza di scrupoli, questi individui non hanno esitato ad esporre quei comunicati anche di fronte alle scuole del nostro paese. Strumentalizzare la vulnerabilità dei bambini e insinuare in loro la sfiducia nelle istituzioni sfruttando una vicenda del tutto personale, è un comportamento abominevole, sconsiderato e di sicuro incivile.
L’azione, contraddistinta dal basso profilo umano ed etico, che ha toccato il più infimo livello fin qui raggiunto, è tanto più sciagurata in quanto la scuola è frequentata anche dalla figlia del, ora, ex vice Sindaco.
I bambini, i figli di tutti noi, sono il nostro futuro e ci batteremo, questa Amministrazione si batterà, affinché crescano secondo i sani principi che regolano i rapporti umani, nella legalità, nel rispetto del loro prossimo e delle istituzioni, cercando, per quanto possibile e nelle nostre capacità di far si che non crescano ad immagine e somiglianza della parte peggiore della nostra società.

L’Assessore alla Pubblica Istruzione
Liviana Turla